MODIFICHE AL CODICE DI PROCEDURA CIVILE E ALTRE NOVITA'

MODIFICHE AL CODICE DI PROCEDURA CIVILE E ALTRE NOVITA'


In relazione alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale n. 297 del 22 dicembre 2011 del Decreto Legge n. 212 , si pubblica di seguito il documento riepilogativo predisposto dall'Ordine contenente le modifiche al Codice di Procedura Civile.
...
Documento riepilogativo sulle modifiche al codice di procedura civile [documento in formato Pdf 244 kb]
....

Si ricorda che a far data dal 1° gennaio 2012 comincerà a decorrere il termine semestrale per l'assolvimento del nuovo onere processuale introdotto nell'ordinamento dall'art. 26, n. 1, della Legge di stabilità (così come novellato dall'art. 14 del Decreto Legge n. 212 del 22 dicembre 2011).

 

Si richiama l'attenzione dei Colleghi sulla comminatoria di estinzione del processo legata all'omesso deposito, nel termine di cui sopra, di un'apposita istanza, sottoscritta personalmente dalla parte che ha conferito la procura alle liti e autenticata dal difensore, volta a dichiarare la persistenza dell'interesse alla trattazione (rectius prosecuzione) dei procedimenti civili pendenti innanzi alla Suprema Corte di Cassazione, aventi ad oggetto ricorsi avverso le pronunce pubblicate prima della data di entrata in vigore della legge 18 giugno 2009, n. 69 e di quelli pendenti innanzi alle Corti d'Appello da oltre tre anni prima della data di entrata in vigore della legge di stabilità.

 
..

In particolare, la formulazione definitiva dell'articolo in parola, rubricato «Misure straordinarie per la riduzione del contenzioso civile pendente davanti alla Corte di cassazione e alle Corti d'appello», dispone espressamente che:
..

«1. Nei procedimenti civili pendenti davanti alla Corte di cassazione, aventi ad oggetto ricorsi avverso le pronunce pubblicate prima della data di entrata in vigore della legge 18 giugno 2009, n. 69, e in quelli pendenti davanti alle corti di appello da oltre due anni da oltre tre anni prima della data di entrata in vigore della presente legge, la cancelleria avvisa le parti costituite dell'onere di presentare istanza di trattazione del procedimento, con l'avvertimento delle conseguenze di cui al comma 2. le impugnazioni si intendono rinunciate se nessuna delle parti, con istanza sottoscritta personalmente dalla parte che ha conferito la procura alle liti e autenticata dal difensore, dichiara la persistenza dell’interesse alla loro trattazione entro il termine perentorio di sei mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge.

2. Le impugnazioni si intendono rinunciate se nessuna delle parti, con istanza sottoscritta personalmente dalla parte che ha sottoscritto il mandato, dichiara la persistenza dell’interesse alla loro trattazione entro il termine perentorio di sei mesi dalla ricezione del predetto avviso di cui al comma 1.  2. Il periodo di sei mesi di cui al comma 1 non si computa ai fini di cui all’articolo 2 della legge 24 marzo 2001 n. 89.

3. Nei casi di cui al comma 2 3. Nei casi di cui al comma 1 il presidente del collegio dichiara l’estinzione con decreto.».

 ..
La norma in esame desta particolare preoccupazione poiché, a differenza di quanto disposto nella formulazione originariamente licenziata dalla Legge n. 183/2011, le Cancellerie non invieranno alcuna comunicazione informativa alle parti (e neppure ai loro difensori), cosicché è onere di ciascun avvocato di attivarsi per il deposito delle istanze di cui sopra al fine di evitare l’estinzione dei giudizi.

 ..

FAC-SIMILE ISTANZA EX ART. 26 L. 183/2011  [documento in formato Pdf 102 kb]
(evidenziate in giallo le parti alternative a seconda che l'istanza sia riferita al giudizio d'appello oppure al giudizio di Cassazione)

..
ALTRI DOCUMENTI:
..
Decreto Legge 212 del 22 dicembre 2011 [documento in formato Pdf 556 kb]
(Disposizioni urgenti in materia di composizione delle crisi da sovraindebitamento e disciplina del processo civile)
..

Decreto Legge 211 del 22 dicembre 2011 [documento in formato Pdf 165 kb]
(Interventi urgenti per il contrasto della tensione  detentiva determinata dal sovraffollamento delle carceri)

Ordine Avvocati Sulmona 2003 - POWERED BY agenzia web De Pamphilis©